US: +1 (707) 877-4321 FR: +33 977-198-888

English Français Deutsch Italiano Español Русский 中国 Português 日本

PREFERITI IL MIO CARRELLO

Ubu roi 1, olio di Joan Miro (1893-1983, Spain)

Compleanno di Alexander Rodchenko, 25% di sconto! Valido:05/12/2016

Spedizione gratuita. Restituzione Tutto il tempo. Vedi i dettagli.

Joan Miro

Joan Miró i Ferrà (20 aprile 1893 - 25 dicembre 1983; Catalano pronuncia:) è stato un pittore spagnolo catalano, scultore e ceramista nato a Barcellona.

Guadagnare fama internazionale, il suo lavoro è stato interpretato come Surrealismo, una sandbox per la mente subconscia, una ri-creazione del infantile, e una manifestazione di orgoglio catalano. In numerose interviste risalenti al 1930 in poi, Miró ha espresso disprezzo per i metodi di verniciatura convenzionali come un modo per sostenere la società borghese, e notoriamente dichiarato "assassinio della pittura" a favore di sconvolgere gli elementi visivi della pittura stabilito.

Nato per le famiglie di un orafo e orologiaio, il giovane è stato redatto Miró nei confronti della comunità delle arti che è stata raccolta in Montparnasse e nel 1920 si trasferisce a Parigi. Lì, sotto l'influenza dei poeti e scrittori, ha sviluppato il suo stile unico: forme organiche e piani immagini appiattite disegnata con una linea netta. Generalmente considerato come un surrealista a causa del suo interesse per automatismo e l'uso di simboli sessuali (per esempio, ovoidi con linee ondulate provenienti da loro), lo stile di Miró è stato influenzato in varia misura dal Surrealismo e Dada, ma ha respinto l'adesione a qualsiasi artistica movimento negli anni tra le due guerre europee. André Breton, il fondatore del Surrealismo, lo descrisse come "il più surrealista di noi tutti." Miró ha confessato a creare una delle sue opere più famose, Carnevale di Arlecchino, in circostanze simili:

"Come pensavo i miei disegni e le mie idee per la pittura? Beh, io tornavo a casa nel mio studio di Parigi in Rue Blomet di notte, mi piacerebbe andare a letto, ea volte non ho avuto la cena. Ho visto cose, e li ho annotato in un quaderno. ho visto le forme sul soffitto ... "

Joan Miró era originariamente parte della generazione del '27, un collettivo composto da poeti spagnoli, scrittori, pittori e cineasti che comprendevano Luis Buñuel, Miguel Hernández, José María Hinojosa e García Lorca. Questi ultimi tre sono stati assassinati da Franco durante il regno di Spagna fascista. Buñuel e un paio di altri artisti sono riusciti a fuggire per la Francia e gli Stati Uniti. Miró fu tra questi esuli. E 'anche importante notare che Miró origini surrealiste l'evoluzione di "repressione", proprio come tutti spagnoli lavoro surrealista e Majic realista. Inoltre, Joan Miró era ben consapevole di arte e religione Voodoo haitiano Santería cubana attraverso i suoi viaggi prima di andare in esilio. Ciò ha portato al suo stile firma del fare arte.

Joan Miró, The Field terre labourée, (1923-1924), Solomon R. Guggenheim Museum. Questo quadro iniziale di un complesso accordo di oggetti e figure era primo capolavoro surrealista di Miró. Nel 1926, ha collaborato con Max Ernst, su disegni di Sergei Diaghilev. Con l'aiuto di Miró, Ernst sperimentato la tecnica del grattage, in cui egli troweled pigmento sulla sue tele. Miró sposò Pilar Juncosa a Palma de Mallorca il 12 ottobre 1929; la loro figlia Dolores è nato 17 luglio 1931. Shuzo Takiguchi pubblicato la prima monografia su Miró nel 1940. Nel 1948-49, pur vivendo a Barcellona, ​​Miró fatto frequenti visite a Parigi per lavorare sulla stampa le sue tecniche al Studios Mourlot (litografie) e al Lacourière (incisioni). Un rapporto che dura da quaranta anni ha sviluppato con la stampante Fernand Mourlot e ha portato alla produzione di oltre 1000 diverse edizioni litografiche.

Nel 1959, André Breton ha chiesto Miró per rappresentare la Spagna in The Omaggio alla mostra Surrealismo insieme con opere di Enrique Tabara, Salvador Dalí, ed Eugenio Granell. Miró ha creato una serie di sculture e ceramiche per il giardino della Fondazione Maeght a Saint-Paul-de-Vence, in Francia, che è stata completata nel 1964.

Miró è stato tra i primi artisti a sviluppare disegno automatico come un modo per annullare le precedenti tecniche consolidate nella pittura, e quindi, con André Masson, rappresentato l'inizio del surrealismo come movimento artistico. Tuttavia, Miró ha scelto di non diventare un membro ufficiale dei surrealisti per essere liberi di sperimentare con altri stili artistici senza compromettere la sua posizione all'interno del gruppo. Ha proseguito i propri interessi nel mondo dell'arte, che vanno dal disegno automatico e il surrealismo, espressionismo e al settore della verniciatura colore.

Interessi spesso citato Miró nel l'assassinio della pittura deriva da una antipatia dell'arte borghese di qualsiasi tipo, usato come un modo per promuovere la propaganda e l'identità culturale tra i ricchi. In particolare, Miró ha risposto al cubismo in questo modo, che al momento della sua frase era diventata una forma d'arte con sede in Francia. Egli è citato come dicendo "io romperò la chitarra", riferendosi ai dipinti di Picasso, con l'intento di attaccare la popolarità e l'appropriazione dell'arte di Picasso dalla politica.

"Lo spettacolo del cielo mi travolge. Sono sopraffatto quando vedo, in un cielo immenso, la falce della luna, o il sole. C'è, nelle mie immagini, forme piccole in grandi spazi vuoti. Spazi vuoti, orizzonti vuoti , pianure vuote - tutto ciò che è nudo ha sempre molto mi ha impressionato ". - Joan Miró, 1958, citato in Twentieth-Century Artists sull'Arte.

In un'intervista con il biografo Walter Erben, Miró ha espresso la sua antipatia per i critici d'arte, dicendo, "sono più preoccupati di essere filosofi di ogni altra cosa. Essi formano un'opinione preconcetta, poi si guardano l'opera d'arte. Pittura serve soltanto come un mantello in cui avvolgere i loro sistemi filosofici emaciate ".

Quadridimensionale pittura è un tipo teorico di Miró pittura proposto in cui la pittura sarebbe trascendere la sua bidimensionalità e anche la tridimensionalità della scultura.

Negli ultimi decenni della sua vita Miró accelerò il suo lavoro in diversi media, producendo centinaia di ceramiche, tra cui il Muro della Luna e Muro del Sole presso l'edificio dell'UNESCO a Parigi. Fece anche dipinti finestra temporanea (su vetro) per una mostra. Negli ultimi anni della sua vita Miró ha scritto le sue idee più radicali e meno noti, esplorando le possibilità di scultura e di gas quadridimensionale pittura.

Nel 1974, Miró ha creato un arazzo per il World Trade Center di New York City. Egli aveva inizialmente rifiutato di fare un arazzo, poi ha imparato il mestiere e prodotti vari di quelli. Il suo World Trade Center Tapestry è stato esposto per molti anni al World Trade Center building.It fu una delle opere più costose d'arte perdute durante l'attacco delle torri gemelle.

Nel 1981, Miró è il Sole, la Luna e One Star - poi ribattezzato Miró di Chicago - è stato svelato. Questo grande scultura mixed media si trova all'aperto nel centro della città Loop di Chicago, dall'altra parte della strada da un altro grande scultura pubblica, il Picasso di Chicago. Miró aveva creato un modello in bronzo del Sole, la Luna e One Star nel 1967. Il modello ora risiede nella Milwaukee Art Museum.

Joan Miró, La Leçon de Ski, 1966, Sofia Imber Museo d'Arte Contemporanea di Caracas, VenezuelaOne delle più importanti opere di Miró negli Stati Uniti è il suo unico murale in mosaico di vetro, Personnage Oiseaux (caratteri Uccelli), 1972-1978. Miró ha creato appositamente per Wichita State University di Edwin A. Ulrich Museum of Art, Kansas. Il murale è uno dei più grandi Miró bidimensionali progetti, intrapresi quando era 79 e terminato quando aveva 85 anni di età. Realizzazione del murale è stato effettivamente completato nel 1977, Miró, ma non ha ritenuto finito fino a quando l'installazione è completa.

Il mosaico di vetro è stato il primo per Miró. Anche se ha voluto fare gli altri, il tempo era contro di lui e lui non era in grado. Egli doveva venire alla inaugurazione del murale nel 1978, ma cadde nel suo studio a Palma de Mallorca, Spagna, e non era in grado di viaggiare. La sua casa sull'isola e in studio di Mallorca lo servì dal 1956 fino alla sua morte nel 1983.

L'intera parete sud del Museo Ulrich è il fondamento per il 28 ft da 52 ft (8,53 mx 15,85 m) murale, composto da un milione di pezzi di marmo e vetro veneziano montato su legno appositamente trattato, attaccato al muro di cemento su alluminio griglia. Un dono dell'artista, i gruppi donatori pagati per la realizzazione da Ateliers Loire di Chartres, in Francia, e per la sua installazione. Il Museo Ulrich ha acquisito anche la ½ 5 ft da 12 ft olio su maquette tela per la pittura murale, ma da allora è stata venduta a istituire un fondo per sostenere le acquisizioni del museo e le eventuali riparazioni necessarie per il murale. Il murale intero è stato originariamente montato da un artigiano a Ateliers Loire con maquette Miró come una guida.

Dona i ocell, 1982, Barcellona, ​​SpainFabricated sotto la direzione personale di Miró e completato nel 1977, i 40 pannelli che compongono il murale sono stati spediti a WSU, e il murale è stato installato sulla facciata del Museo Ulrich nel 1978. Anche se ha ricevuto il riconoscimento a poco, il murale è un'opera fondamentale nella carriera dell'artista, essendo uno dei più grandi Miró opere bidimensionali in Nord America e il tipo unico nel suo genere dall'artista.

Miró lavora su diversi libri illustrati. Questi erano conosciuti come "Livre d'Artista".
Un tale lavoro è stato pubblicato nel 1974, sotto la spinta della vedova del poeta francese Robert Desnos dal titolo "Les pénalités de l'Enfer ou les nouvelles Ebridi" (Le pene dell'inferno o le Nuove Ebridi). E 'stata una serie di 25 litografie in nero, cinque, e gli altri a colori.

Nel 2006 il libro è stato visualizzato in "Joan Miro, libri illustrati" al Vero Beach Museum of Art. Un critico ha detto che è "un insieme particolarmente potente, non solo per il ricco immaginario, ma anche per la storia dietro la creazione del libro. Le litografie sono lunghi e verticali strette, e mentre sono caratterizzati da Miró forme familiari, c'è un'enfasi insolita sulla trama. "Il critico ha continuato," Sono stato subito attratto da queste quattro stampe, in un rigoglio emozionale, che è in contrasto con le superfici fredde di così gran parte del lavoro di Miró. La loro intensità è ancora maggiore, credo, quando si legge il modo in cui è venuto essere. l'artista incontra e stringe amicizia con Desnos, forse lo scrittore più amato e influente surrealista, nel 1925, e in poco tempo, hanno fatto piani per collaborare su un artista livre d'. Tali piani sono stati sospesi a causa della guerra civile spagnola e la critica in grassetto la seconda guerra mondiale. Desnos 'di quest'ultimo ha portato alla sua prigionia ad Auschwitz, ed è morto all'età di 45 anni poco dopo la sua liberazione nel 1945. Quasi tre decenni più tardi, su suggerimento della vedova Desnos ', Miró deciso di illustrare manoscritto del poeta. E' stato il suo primo lavoro in prosa, che è stato scritto in Marocco nel 1922, ma rimasto inedito fino a questa collaborazione postuma . "

Miró ha ricevuto un dottorato honoris causa nel 1979 presso l'Università di Barcellona.
Morì a letto nella sua casa di Palma, Mallorca il 25 dicembre 1983. Ha sofferto di malattie cardiache e aveva visitato una clinica per problemi respiratori due settimane prima della sua morte.

Molti dei suoi pezzi sono esposti oggi nella National Gallery of Art di Washington, DC e la Fundació Joan Miró a Montjuïc, Barcellona, ​​il suo corpo è sepolto nelle vicinanze, presso il cimitero di Montjuïc. Oggi, i dipinti di Miró vendere tra US $ 250.000 e 17 milioni di dollari, la seconda era il prezzo d'asta per le Caresse La des étoiles il 6 maggio 2008 ed è il più alto pagato per una delle sue opere.

Joan Miró i Ferrà vinto numerosi premi durante la sua vita. Nel 1954 è stato dato alla stampa della Biennale di Venezia il premio facendo, nel 1958 il Premio Internazionale Guggenheim, e nel 1980 ha ricevuto la Medaglia d'Oro delle Belle Arti da re Juan Carlos di Spagna.

Nel 1981, Palma de Mallorca Consiglio Comunale ha istituito il Fundació Pilar i Joan Miró a Mallorca, ospitato in quattro studi che Miró aveva donato a tale scopo.

Nel 2006, la Artists Rights Society (che gestiscono i diritti d'autore Miró negli Stati Uniti) ha chiesto a Google di rimuovere una versione personalizzata del proprio logo messa per commemorare l'artista su quello che sarebbe stato il suo compleanno di 113, i ARS ha affermato che parti di opere specifiche sotto la loro protezione era stato utilizzato nel logos, e che erano stati usati senza permesso. Secondo Artist Rights Society presidente Theodore Feder, "Ci sono i diritti d'autore sottostanti alle opere di Miró, e lo stanno mettendo senza avere i diritti". Google rispettato la richiesta, ma ha negato che vi fosse una violazione del copyright.

Joan Miró è menzionato nel Paulo Coelho Undici Minuti, più volte nella quarta sezione del romanzo e due volte verso la fine. Il protagonista di Undici minuti racconta il suo stile d 'arte a quella di Miró.

Una statua di Miró denominato "Moonbird" si trova nel campus dell'Università di Springfield nell'episodio The Simpsons "That '90 Show". Sia Homer e gli studenti preppy mispronounce il nome di Miró.

Dave Brubeck Quartet usato un dipinto come copertina di un album nel 1960 il loro album di tempo più lontano.
Lavoro di Miró si fa riferimento nel video musicale per Donald Fagen "Nuova Frontiera".

Uno dei gruppi da camera più alto profilo di musica negli Stati Uniti, il Quartetto Miró, è stato fondato presso il Conservatorio di Oberlin nel 1995.

 Joan Miró i Ferrà (April 20, 1893 - December 25, 1983 Catalan pronunciation: ) was a Spanish Catalan painter, sculptor, and ceramist born in Barcelona. Earning international acclaim, his work has been interpreted as Surrealism, a sandbox for the subconscious mind, a re-creation of the childlike, and a manifestation of Catalan pride. In numerous in...

 Joan Miró, né le 20 avril 1893 à Barcelone et mort le 25 décembre 1983 à Palma de Majorque, est un peintre, sculpteur et céramiste catalan, considéré comme un artiste majeur du surréalisme et de l’Art moderne. Biographie Né en 1893 dans une famille d'orfèvres et de joaillers, Miró devient comptable puis s'inscrit à l'Académie de Francesc Galí à Bar...

 Anecdotes et Citations de Joan Miro
Amoureux de Paris, il vivra dans plusieurs quartiers de la capitale : dans un atelier de la rue Blomet, puis de Montmartre. Une fois marié, il emménagera rue .... Amoureux de Paris , il vivra dans plusieurs quartiers de la capitale : dans un atelier de la rue Blomet, puis de Montmartre. Une fois marié, il emménagera rue François Mouthon en 1929. En...

 Joan Miró i Ferrà (20. April 1893 - 25. Dezember 1983 katalanische Aussprache:) war ein spanischer katalanischer Maler, Bildhauer, Keramiker und in Barcelona geboren. Internationale Anerkennung verdienen, hat seine Arbeit als Surrealismus, einem Sandkasten für das Unterbewusstsein, eine Neuschöpfung des kindlich, und eine Manifestation der katalan...

 Joan Miró i Ferrà (abril 20, 1893-12 25, 1983, Pronunciación de catalán:) fue un pintor español catalán, escultor y ceramista nacido en Barcelona. Ganar reconocimiento internacional, su obra ha sido interpretada como el surrealismo, una caja de arena para que la mente subconsciente, una recreación de la gente sencilla, y una manifestación de orgull...

 Жоан Миро я Ферра (20 апреля 1893 - 25 декабря 1983 года каталонский произношение:) был испанский художник каталонский, скульптор, керамист и родился в Барселоне. Заработок международное признание, его работа была интерпретирована как сюрреализм, песочница для подсознания, воссоздание детской, и проявление гордости Каталонии. В многочисленных инте...

 米罗我Ferrà(4月20日,1893年 - 1983年12月25日,加泰罗尼亚语发音)是一个西班牙的加泰罗尼亚画家,雕塑家,陶艺家出生在巴塞罗那。 赢得了国际赞誉,他的作品已被解释为超现实主义,潜意识的沙箱,童趣的再创造,体现了加泰罗尼亚骄傲。在众多的访谈从20世纪30年代开始约会,米罗表示蔑视传统的绘画方法bourgeoise社会支持的一种方式,和著名宣布赞成镦建立绘画的视觉元素在“刺杀绘画”。 生于金匠和钟表匠家庭,年轻的米罗画对蒙帕纳斯并于1920年收集的艺术界移居巴黎。在这里,诗人和作家的影响下,他发展了自己独特的风格:有机形式和扁平的图片飞机用锋利的线绘制。一般认为1,因为他的兴趣在全自动和的性符号的使用(例如,从他们身上所产生的波浪线ovoids)超现实主义的,米罗的风格不同程...

 Joan Miró i Ferra (20 de abril de 1893 - 25 de dezembro de 1983 pronúncia catalã:) foi um pintor catalão espanhol, escultor, ceramista e nascido em Barcelona. Ganhando fama internacional, sua obra tem sido interpretada como o Surrealismo, uma caixa de areia para a mente subconsciente, uma recriação da criança, e uma manifestação do orgulho catalão...

 ジョアン· ミロ私Ferràは(1893年4月20日 - 1983年12月25日、カタロニア語の発音:)バルセロナで生まれたスペインのカタロニアの画家、彫刻家、陶芸家であった。 国際的な評価獲得、彼の作品は、シュルレアリスム、潜在意識のサンドボックス、子供のようなのを再作成、およびカタロニア語の誇りの表れと解釈されています。 1930年からさかのぼる数多くのインタビューで、ミロはbourgeoisieの女性形社会を支えるための方法として、従来の塗装方法の軽蔑を表明し、有名な確立絵画の視覚的な要素を動揺させるのに有利な "絵画の暗殺"を宣言した。 金細工職人と時計職人の家族に生まれ、若いミロはモンパルナスと1920年に収集された芸術のコミュニティがパリに移住に向かって描かれた。有機...