US: +1 (707) 877-4321 FR: +33 977-198-888

English Français Deutsch Italiano Español Русский 中国 Português 日本

PREFERITI IL MIO CARRELLO

Il Salone in Rue des Moulins, pastello di Henri De Toulouse Lautrec (1864-1901, France)

Compleanno di Alexander Rodchenko, 25% di sconto! Valido:05/12/2016

Spedizione gratuita. Restituzione Tutto il tempo. Vedi i dettagli.

Henri De Toulouse Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec (Albi, 24 novembre 1864 – Saint-André-du-Bois, 9 settembre 1901) è stato un pittore francese, tra le figure più significative dell'arte del tardo Ottocento. Divenne un importante artista post-impressionista, illustratore e litografo e registrò nelle sue opere molti dettagli dello stile di vita bohémien della Parigi di fine Ottocento. Toulouse-Lautrec contribuì anche con un certo numero di illustrazioni per la rivista Le Rire, durante la metà degli anni novanta.

Henri-Marie-Raymond de Toulouse-Lautrec-Montfa nacque nel 1864, primogenito del conte Alphonse-Charles-Marie de Toulouse-Lautrec-Montfa e della contessa Adèle-Zoë-Marie-Marquette-Tapié de Céleyran. I Toulouse-Lautrec si ritenevano discendenti da Raimondo V conte di Tolosa, padre di Baudouin, che nel 1196 avrebbe dato origine alla stirpe, contraendo matrimonio con Alix, viscontessa di Lautrec. La famiglia regnò per secoli sull'Albigese.

La famiglia nel XIX secolo apparteneva alla tipica aristocrazia di provincia, proprietaria terriera, conduceva una vita agiata tra i vari castelli di proprietà nel Midi e nella Gironde grazie ai proventi dei loro vigneti e poderi. A Parigi erano proprietari di appartamenti nei quartieri residenziali e possedevano una tenuta di caccia nel Sologne. Inoltre frequentavano l'alta società e il padre, appassionato di ippica, seguiva le corse a Chantilly. Politicamente si schierava tra i legittimisti e non a caso Lautrec venne chiamato Henri, in omaggio al pretendente al trono il conte di Chambord.

L'aristocratica famiglia dei Toulouse-Lautrec risentiva ancora dell'effetto dei matrimoni tra consanguinei contratti nelle precedenti generazioni, tra l'altro gli stessi conti erano cugini di primo grado , ed Henri soffrì per questo di diverse malattie genetiche. Un altro fratello, Richard, nacque nel 1867, ma morì l'anno seguente.

Nel 1872, Lautrec si trasferì con la madre a Parigi, dove frequentò il Lycée Fontanes (oggi Liceo Condorcet). Qui conobbe Maurice Joyant, di origine alsaziana; che divenne suo amico fidato; Joyant riconobbe presto il genio di Henri, ed in seguito sarebbe divenuto anche il curatore della sua eredità, il biografo e avrebbe fondato, ad Albi, il museo dedicato all'amico.

Nel 1878, ad Albi, nel salone della casa natale, Henri cadde sul parquet mal incerato e si ruppe il femore sinistro, l'anno successivo, durante un soggiorno a Barèges, mentre aveva ancora l'apparecchio ortopedico, cadendo in un fossato si ruppe l'altra gamba. Essendo affetto da picnodisostosi, le fratture non guarirono mai e le sue gambe smisero di crescere, così che da adulto rimase alto solo 1,52 m, avendo sviluppato un busto normale ma mantenendo le gambe di un bambino (0,70 m).

D'altro canto i suoi genitali erano ipertrofici, come provano alcune foto.

Fisicamente inadatto a partecipare alla maggior parte delle attività sportive e sociali solitamente intraprese dagli uomini del suo ceto sociale, Lautrec si immerse completamente nella sua arte.

Fin dall'infanzia Lautrec aveva conosciuto René Princeteau, un pittore sordomuto amico del padre, specializzato nelle raffigurazioni equestri o canine. Princeteau si preoccupò della prima educazione artistica di Henri, lo portò al circo e a teatro e lo spinse tra il 1878 ed il 1881 a rappresentare soggetti "sportivi".

Le opere trattavano principalmente della vita della famiglia, oltre ai ritratti dei parenti, battute di caccia, cavalli e dopo alcuni soggiorni in Costa azzurra per la sua salute cagionevole, rappresentò anche soggetti connessi al mare.

Dopo aver ottenuto la maturità nel 1881, frequentò più assiduamente Princeteau nello studio di Parigi a rue de Fabourg Saint-Honoré, quartiere abitato anche dai pittori Charles Busson, Ulysse Butin, Jean-Louis Forain ed Edmond Petitjean.

Henri su espressa richiesta del padre che non voleva che il buon nome della famiglia "venisse infangato" firmò i suoi primi lavori con lo pseudonimo Monfa poi Tolav- Segroeg e nell'esposizione del 1887 con Treclau (anagramma di Lautrec)

In questa fase la famiglia sembrò incoraggiare Lautrec, la madre parlò infatti del "nostro futuro Michelangelo" ed il figlio nel 1882 esauriti gli insegnamenti di Princeteau espresse il desiderio di frequentare l'Ecole des Beaux-Arts presso lo studio di Alexandre Cabanel.

A causa delle molte richieste da parte di giovani pittori a seguire le lezioni di Cabanel, su suggerimento dell'amico Henri Rachou, Lautrec decise di entrare nello studio di Léon Bonnat, ritrattista e pittore storico, buon professore che basava la propria tecnica sulla teoria dei "valori" elaborata dopo gli studi su Rembrandt e Ribera.

Lautrec sognava di poter vincere il concorso ed entrare nell'Ecole, ma non si sa se vi abbia mai partecipato. Nel 1885 scrive alla madre che:

Dopo tre mesi di pratica, Bonnat chiuse lo studio perché nominato professore all'Ecole des Beaux-Arts e Lautrec entrò nello studio di Fernand Cormon a Montmartre dove venne a contatto con Emile Bernard, Vincent Van Gogh, Albert Granier e Louis Anquetin.

Cormon considerava Lautrec un allievo a parte che prediligeva soprattutto il disegno e la caricatura, ma che non avrebbe potuto ambire all'arte con la A maiuscola. L'ambiente era in fermento per la nuova corrente impressionista capeggiata da Manet. Lo stesso Cormon era un artista più eccentrico di Bonnat, incoraggiava gli allievi a dipingere all'aperto.

Lautrec divise lo studio con Albert Grenier in rue Fontaine 19 bis e nelle sue esplorazioni "esterne" cominciò a familiarizzare con il quartiere di Montmatre che lo influenzerà profondamente.In questo periodo Lautrec conobbe il chansonier Aristide Bruant che lo spinse ad interessarsi delle classi meno abbienti parigine.

Per Lautrec l'unico interesse è per la figura, il paesaggio, la natura morta, gli interni non lo interessano realmente, un giorno disse al suo amico Joyant:

I quadri sono ancora cupi e realisti ma risentono già delle influenze impressioniste. Lautrec cominciò a sperimentare una nuova tecniche inventata da Raffaëlli nel 1884: fissava un foglio di carta per ricalco su un disegno a carboncino e dipingeva utilizzando l'immagine in trasparenza. In questo modo poteva dissociare il disegno dal colore utilizzando solamente colore per il disegno, tecnica usata da Degas per il pastello.

Nella primavera del 1887 Lautrec abbandonò lo studio di Cormon ed espose riuscendo a vendere il suo primo quadro.

Gli anni accademici influenzarono Lautrec sotto l'aspetto estetico del naturalismo. Sia Bonnat che Cormon privilegiavano la descrizione alla idealizzazione ed anzi Cormon proibiva gli allievi di "migliorare" il modello, senza disdegnare comunque un lavoro di rifinitura accademica.

Cominciò ad esporre i propri dipinti mentre frequentava gli studi accademici, nel 1883 espose con lo pseudonimo di Monfà il suo primo quadro a Pau alla Société des Amis des Arts, la tavoletta s'intitolava "Un petit accident" (Un piccolo incidente) ed apparteneva al suo primo stile molto vicino agli insegnamenti di Princetau.

Nello stesso periodo Lautrec si avvicinò all'avanguardia degli Artistes Inchoérents definiti da Gérôme "Anarchici dell'Arte". Furono un gruppo di pittori ed illustratori di Montmatre che trattarono i temi artistici con umorismo ed anticonformismo. Lautrec con lo pseudonimo di Tolav-Segroev, ungherese di Montmatre, espose con loro per la prima volta nel 1886 con "Les Battignoles trois ans et demi avant Jésus-Christ" un olio su carta vetrata, il dipinto ricorda certi temi preistorici cari a Cormon di cui Lautrec era ancora discepolo.

Lasciata l'accademia le opere degli anni Ottanta risentirono di queste influenze, ma egli cominciò anche ad esplorare nuove correnti pittoriche avvicinandosi all'opera di Degas o ad i suoi vecchi compagni di corso Van Gogh e Bernard. Le opere di questo periodo furono perciò una commistione tra la struttura accademica e la pennellata frammentaria e più innovativa.

Nel 1887 espose in una collettiva con Bernard, Anquetin, Van Gogh al Grand-Bouillon, il ristorante dello Chalet al 43 dell'avenue Clichy. La mostra organizzata dallo stesso Van Gogh non aveva nulla delle gallerie d'arte alla moda di quel tempo e per la prima volta Lautrec presentò la sua arte ad un pubblico di un ceto modesto.

Nel 1889 l'artista espose ancora con gli Inchoérents con lo pseudonimo irreverente di "Pubis de Cheval", la tela "Portrait d'une malhereuse famille atteinte de la petite grelure".

Nel 1889 Lautrec partecipò al "Salon des Indépendents" organizzato dagli artisti dissociati dal "Salon des Artistes francais" a causa delle polemiche per la severità della giuria. Espose le opere "Bal du Moulin de la Galette" ed il "Ritratto di Forcaud " che riscossero grande interesse.

Sono di questo periodo anche le tele "Poudre de riz", "La Trapeziste" e "A la Mie" esposto al "Salon des Indépendents" del 1891. Nello stesso anno insieme al medico Henri Bourges affittò un appartamento al 21 di rue Fontaine.

Molte furono anche le esposizioni nei ritrovi mondani come il "Circolo Letterario ed Artistico" di rue Volney dove Lautrec espose in quattro occasioni tra il 1889 ed il 1992. Le opere trattavano principalmente di ritratti, tra i quali riscosse un notevole successo quello di "Hélène V"(1891).

Sempre nello stesso periodo dopo aver visto il manifesto di Bonnard, "France-Champagne", si appassionò alla litografia e si fece accompagnare dallo stampatore Ancourt di rue Saint-Denise, è di questo periodo la commissione di Charles Ziedler proprietario del Moulin Rouge per un manifesto pubblicitario che riscontrò un discreto successo.

Sull'onda del successo giunsero nuove commissioni da vari locali: Divan Japonais, Les Ambassadeurs e tra il 1892 e 1893 realizzò manifesti per Aristide Bruant, Jane Avril, Caudieux.

Nel frattempo continuava ad esporre, nel 1889 a Reims ed in seguito partecipò alle esposizioni di Bordeaux nel 1893 e nel 1900.

Il pittore belga Théo van Rysselberghe scoprì il talento di Lautrec e lo invitò ad esporre con il gruppo dei XX nel 1888 a Bruxelles. L'artista belga parlando di Lautrec a Octave Maus disse:

Questa fu la sua prima importante esposizione, che gli permise di presentare le proprie opere con gli artisti più innovatori del momento. L'idea di esporre tra Les XX lo inorgoglì molto, gli stessi pittori curarono il catalogo dell'esposizione.

Lautrec sulla propria pagina disegnò un clown con l'elenco delle sue opere esposte. Tra le dieci opere vi erano il "Ritratto di M.me Adéle de Toulouse-Lautrec", "Au Cirrque: dans les coulisses","La contessa Adéle de Toulouse-Lautrec nel salone del Chateau de Malromé"e "François Gauzi".

Espose a Bruxelles anche l'anno successivo, nuovamente il "Bal du Moulin de la Galette" (già esposto al Salon) e "Liseuse". Quando si recò all'esposizione ebbe un violento litigio con il belga Henry De Groux che parlando di Van Gogh lo considerò un ignorante e uno sbruffone. La lite degenerò al punto tale che Lautrec sfidò a duello il belga e la cosa sarebbe andata avanti se Octave Maus non avesse convinto il De Groux a ritirarsi.

Nel 1891 Lautrec aprì con Anquetin, Bonnard, Bernard e Denis una galleria denominata Le Barc de Boutteville dove organizzarono una "Esposizione dei pittori Impressionisti e Simbolisti":

Delle 15 esposizioni, tra il 1891 ed il 1897 Lautrec espose sette volte. Questo fece avvicinare l'artista al circolo Nabis, un gruppo di pittori che si radunavano intorno alla rivista la "Revue blanche".

Nel 1893 Toulouse-Lautrec si avvicinò anche al mondo del teatro eseguendo prima alcune opere che ritraggono momenti di scena, "Fedra", in cui è ritratta Sarah Bernhardt al Théatre de la Rinaissance (1893), "Bartet et Mounet - Sully dans Antigone", "Madame Sans-gene", "Une faillite", ed in seguito collaborò con il Théâtre de l'Œuvre sia nell'illustrazione dei programmi teatrali che nella ideazione delle scenografie.

A poco a poco le sue opere si diffusero e godettero di un favore sempre crescente. Giunsero richieste per illustrazioni di varie riviste: "Courrier Français", "Figaro Illustré", "L'Art Français", "Revue blanche". Realizzò ancora altri manifesti e litografie come "Le Storie naturali di Renard" (1897) e due album dedicati a Yvette Guilbert (1894, 1898).

Nel 1896 nel "Salon des Cent "espose la serie intitolata Elles con stampe dedicate alla vita del "bordello". Espose da Goupil-Boussod-Valadon (1893) e al "Royal Aquarium" di Londra (1894, 1896) e viaggiò spesso: Belgio, Olanda, Inghilterra, Spagna, San Pietroburgo.

Fu definito "l'anima di Montmartre", il quartiere parigino dove abitava. Rappresentò spesso la vita al Moulin Rouge e in altri locali e teatri di Montmartre e di Parigi e, in particolare, nelle maisons closes (bordelli) dove a varie riprese fissò anche la sua dimora-studio anche se questo era vietato dalla legge: prima in quella di rue d'Amboise, poi in rue de Moulins.

Qui incontrava amici e colleghi, ma è probabile che la convinzione che Lautrec dimorasse per lunghi periodi nei bordelli venisse dalla comodità dell'artista di lasciare le sue opere da terminare sul "posto di lavoro" e non spostarle continuamente al suo studio di Montmatre, come per esempio la grossa tela di "Au Salon ".

A quanto sembra, contrasse la sifilide da Rosa la Rouge, che viveva in un bordello.

Sentendosi un emarginato come loro, divenne il loro confidente e il testimone della loro vita più intima. Infatti Lautrec non rappresentò i bordelli con l'interesse umanitario dei suoi colleghi di sinistra ma più per un interesse del divertimento pubblico e molte volte i luoghi e le persone rappresentate sono viste perfino felici.

Raramente ritrasse le prostitute in atteggiamenti erotici o di sofferenza perché comunque Lautrec nei propri lavori non mise mai in discussione la condizione sociale dei propri soggetti.

Uno dei problemi nella vita di Lautrec fu l'alcolismo. Egli raccontò che la prima sbronza fu nel 1881 ed il vizio dell'alcool lo perseguitò per tutta la vita.

Il suo stato di salute dopo il 1897 andò peggiorando, inoltre i danni provocati dalla sifilide, malgrado i trattamenti con il mercurio, progredirono. Dopo il 1898 la sua produzione rallentò drasticamente, egli stesso dichiarò di trovarsi in uno stato di "rara letargia". Cominciò a soffrire di crisi paranoiche e fisiche accompagnate da allucinazioni.

È sepolto a Verdelais, nella Gironda, a pochi chilometri dal suo luogo di nascita.

Su Toulouse-Lautrec sono stati girati almeno tre film per il cinema come protagonista:

Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa o semplicemente Henri de Toulouse-Lautrec (24 novembre 1864 - 9 settembre 1901) è stato un pittore francese, incisore, disegnatore e illustratore, la cui immersione nella vita colorata e teatrale di fin de siècle Paris ha prodotto un'opera di immagini emozionanti, elegante e provocatorio della vita moderna e, a volte decadente di quei tempi. Toulouse-Lautrec è noto insieme a Cézanne, Van Gogh, Gauguin e come uno dei più grandi pittori del periodo post-impressionista. In un'asta 2005 a casa d'aste Christie di un nuovo record è stato impostato quando La Blanchisseuse, un quadro iniziale di una lavandaia giovane, venduto per 22,4 milioni dollari USA

Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa nacque al castello de Malromé nei pressi di Albi, Tarn nella regione Midi-Pyrénées della Francia, il figlio primogenito del conte Alphonse de Toulouse-Lautrec-Monfa e Adèle Tapié de Céleyran. Era dunque un membro di una famiglia aristocratica (i discendenti dei Conti di Toulouse Lautrec e ed i Visconti di Montfa, un villaggio e comune del dipartimento del Tarn sud della Francia). Un fratello più giovane era nato anche alla famiglia il 28 agosto 1867, ma morì l'anno seguente.

Dopo la morte di suo fratello, i suoi genitori si sono separati e una bambinaia si prese cura di Henri attraverso questo tempo. All'età di 8, Henri lasciato a vivere con sua madre a Parigi. Qui ha iniziato a disegnare i suoi primi disegni e caricature nelle sue cartelle di lavoro di esercizio. La famiglia presto si rese conto che il talento di Henri giacque con disegno e la pittura, e un amico del padre di nome Rene Princeteau visitato volte a dare lezioni informali. Alcuni dei primi dipinti di Henri sono di cavalli, una specialità di Princeteau, e qualcosa che avrebbe poi visitare con i suoi dipinti di Circus '.

Nel 1875 Henri tornato a Albi perché sua madre ha riconosciuto i suoi problemi di salute. Prese terme di Amélie-les-Bains e sua madre consultato i medici, nella speranza di trovare un modo per migliorare la crescita del figlio e dello sviluppo.

Il conte e la contessa si erano cugini di primo grado (Henri Le due nonne di essere sorelle) e Henri sofferto di un certo numero di condizioni igienico-sanitarie congenite attribuito a questa tradizione di consanguineità.

All'età di 13 anni, Henri fratturato l'osso della coscia destra, e alle 14, la sinistra. Le interruzioni non guarire correttamente. I medici moderni attribuiscono questo un disordine genetico sconosciuto, possibilmente picnodisostosi (anche conosciuto anche come sindrome di Toulouse-Lautrec), o un disturbo variante lungo le linee di osteopetrosi, acondroplasia o osteogenesi imperfetta. Rachitismo aggravato con virilismo precoce è stato anche suggerito. Le sue gambe cessato di crescere, in modo che da adulto era solo 1,54 m (5 ft 1 in) alto, avendo sviluppato un adulto dimensioni del tronco, pur mantenendo le sue gambe a misura di bambino, che erano 0,70 m (27.5 in) di lunghezza. Egli è anche riferito di aver avuto genitali ipertrofici.

Fisicamente in grado di partecipare in maggior parte delle attività in genere di cui godono gli uomini della sua età, Toulouse-Lautrec si immerse nella sua arte. E 'diventato un importante pittore post-impressionista, illustratore art nouveau, e litografo, e registrato nelle sue opere molti dettagli del tardo diciannovesimo secolo, lo stile di vita bohemien di Parigi. Toulouse-Lautrec ha contribuito anche una serie di illustrazioni per la rivista Le Rire durante la metà degli anni 1890.

Dopo aver inizialmente non avendo i suoi esami di ammissione universitari, Henri passò al suo secondo tentativo e ha completato i suoi studi. Durante il suo soggiorno a Nizza, i suoi progressi in pittura e il disegno impresso Princeteau, che convinse i genitori di Henri di lasciarlo tornare a Parigi e studiare sotto l'acclamato ritrattista Léon Bonnat. Madre di Henri aveva grandi ambizioni e, con obiettivi di Henri diventare un pittore alla moda e rispettato, ha usato l'influenza della famiglia per ottenere Henri nello studio di Bonnat.

Toulouse-Lautrec è stata attirata da Montmartre, una zona di Parigi famosa per il suo stile di vita bohémien e per essere il ritrovo di artisti, scrittori e filosofi. Studiare con Bonnat Henri posto nel cuore di Montmartre, in una zona che avrebbe raramente lasciano nei prossimi 20 anni. Dopo Bonnat ha un nuovo lavoro, Henri si trasferì nello studio di Fernand Cormon nel 1882 e studiato per altri cinque anni, qui facendo il gruppo di amici ha voluto mantenere per il resto della sua vita. Fu in questo periodo della sua vita ha incontrato Émile Bernard e di Van Gogh. Cormon, la cui istruzione è stata più rilassata di Bonnat, il permesso ai suoi allievi di muoversi a Parigi, alla ricerca di soggetti da dipingere. In questo periodo Toulouse-Lautrec ebbe il suo primo incontro con una prostituta, presumibilmente sponsorizzato dai suoi amici, e questo lo portò a dipingere il suo primo quadro delle prostitute di Montmartre, una donna dice di essere chiamato Marie-Charlotte.

Con i suoi studi terminato, nel 1887 ha partecipato a una mostra a Tolosa sotto lo pseudonimo di "Tréclau", un anagramma del nome della famiglia 'Lautrec'. Ha poi esposto a Parigi con Van Gogh e Louis Anquetin. I belgi Octave Maus critico lo ha invitato a presentare undici pezzi al Vingt (anni venti) mostra a Bruxelles nel mese di febbraio. Il fratello di Vincent van Gogh, Theo van Gogh comprato 'Poudre de Riz' (Rice Powder) al prezzo di 150 franchi per il Goupil & Cie galleria.

Dal 1889 fino al 1894, Henri ha partecipato al "Independent Artists 'Salon" su base regolare. Ha fatto svariati paesaggi di Montmartre. Fu in quest'epoca che il 'Moulin Rouge' aperto. Nascosto in profondità Montmartre era il giardino di Monsieur Pere Foret, dove Toulouse-Lautrec eseguito una serie di piacevoli plein-air dipinti di Carmen Gaudin, lo stesso red-head modello che appare in The Lavandaia (1888). Quando il vicino Moulin Rouge ha aperto le sue porte, Toulouse-Lautrec è stato incaricato di produrre una serie di manifesti. Sua madre aveva lasciato Parigi e mentre Henri aveva ancora un reddito regolare dalla sua famiglia, rendendo manifesti gli offrì una vita propria. Altri artisti abbassò lo sguardo sul lavoro, ma Henri era così aristocratica non gli importava. Successivamente, il cabaret prenotato un posto per lui, e visualizzate i suoi dipinti. Tra le opere ben note che dipinse per il Moulin Rouge e gli altri locali notturni parigini sono rappresentazioni della cantante Yvette Guilbert, la danzatrice Louise Weber, conosciuta come la scandalosa La Goulue ("The Glutton"), che ha creato il "francese Can-Can ", e il ballerino molto più sottile Jane Avril.

Henri de Toulouse-Lautrec proveniva da una famiglia di anglofili, e mentre lui non era fluente come lui pretendeva di essere, parlava abbastanza bene l'inglese per viaggiare a Londra. L'attività di rendere manifesti Henri ha portato a Londra, guadagnando lo lavoro che ha portato alla realizzazione del manifesto della 'Confetti', e lo spot bicicletta 'La Chaîne Simpson'.

Fu durante il suo tempo a Londra che incontrò e divenne amico di Oscar Wilde, e quando Wilde fronte prigionia in Gran Bretagna, Henri era un sostenitore molto vocale. Ritratto di Toulouse-Lautrec di Wilde è stato fatto lo stesso anno di sperimentazione di Wilde.

Lautrec è stato spesso deriso per la sua bassa statura e di aspetto fisico, e questo lo ha portato ad affogare i suoi dispiaceri nell'alcool. In un primo momento si trattava solo di birra e vino, ma i suoi gusti rapidamente espansa. Era uno dei parigini notevoli che godevano di cocktail in stile americano, essendo la Francia una nazione di puristi del vino. Avrebbe feste a casa sua in una notte di Venerdì e costringere i suoi ospiti a provarli. L'invenzione del "Terremoto" cocktail o Tremblement de Terre è attribuita a Toulouse-Lautrec, una potente miscela contenente mezzo assenzio e cognac mezzo (in un calice di vino, 3 parti di Assenzio e 3 parti di Cognac, a volte servito con cubetti di ghiaccio o agitato in uno shaker pieno di ghiaccio).

1893 ha visto l'alcolismo Lautrec cominciano a farsi sentire, e come quelli intorno a lui cominciò a rendersi conto della gravità della sua condizione ci sono state voci di una infezione da sifilide. Infine, nel 1899, sua madre e un gruppo di amici interessati avevano brevemente con lui istituzionalizzata. Si era persino andato alla lunghezza di avere un bastone che egli riusciva a nascondere l'alcool in modo da poter avere un drink su di lui in ogni momento.

Un alcolizzato per la maggior parte della sua vita adulta, Toulouse-Lautrec è stato posto in un sanatorio poco prima della sua morte. Morì per complicazioni dovute all'alcolismo e alla sifilide nella tenuta di famiglia in Malromé all'età di 36. È sepolto nel Verdelais, Gironde, a pochi chilometri dal Malromé Château, dove morì.

Toulouse-Lautrec riferito le ultime parole furono: "Le vieux con!" ("Il vecchio pazzo!", Anche se il "con" parola può essere intesa sia in termini semplici e volgari). Questo era il suo addio a suo padre. Anche se un'altra versione lo ha detto, usando la parola "Hallali", che è usato da cacciatori per il momento i cani uccidono le loro prede, "Lo sapevo, papà, che non sarebbe incompatibile con la morte". ("Je savais, papà, que vous ne l'Hallali manqueriez pas").

Dopo la morte di Toulouse-Lautrec, la sua madre, la contessa Adèle Toulouse-Lautrec e Maurice Joyant, il suo mercante d'arte, ha promosso la sua arte. Sua madre ha contribuito fondi per un museo da creare in Albi, sua città natale, per ospitare le sue opere. Il Toulouse-Lautrec Museum possiede ora la più grande collezione al mondo di opere del pittore.

Durante la sua carriera, che si estendeva meno di 20 anni, Toulouse-Lautrec creato 737 tele, 275 acquerelli, 363 stampe e manifesti, 5.084 disegni, alcuni lavori in vetro ceramica e colorati, e un numero imprecisato di opere perdute. Il suo debito verso gli impressionisti, in particolare il più figurativo pittori Manet e Degas, è evidente. Il suo stile è stato influenzato anche dalle xilografie giapponesi classiche che divenne popolare nei circoli artistici di Parigi. Nelle opere di Toulouse-Lautrec si può vedere molti paralleli con distaccato Manet barista in un bar alle Folies-Bergère e le ballerine dietro le scene di Degas. Egli eccelleva a catturare le persone nel loro ambiente di lavoro, con il colore e il movimento della vistosa vita notturna presente, ma il fascino strappato via. E 'stato magistrale a scene di massa di cattura in cui le figure sono altamente individualizzati. Nel momento in cui furono dipinte, le singole figure dei suoi dipinti più grandi potrebbero essere identificati da silhouette da sola, e i nomi di molti di questi personaggi sono stati registrati. Il suo trattamento dei suoi soggetti, sia come ritratti, scene di studi parigini vita notturna, o intima, è stato descritto come sia simpatico e spassionato.

Rappresentazione qualificati Toulouse-Lautrec di persone invocato il suo stile pittorico, che è altamente lineare e dà grande enfasi al contorno. Spesso la vernice applicata in lunghe pennellate sottili che lasciano spesso gran parte della pensione su cui sono tracciati che mostra attraverso. Molte delle sue opere può essere meglio descritta come disegni in vernice colorata.

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa or simply Henri de Toulouse-Lautrec (French pronunciation: ​[ɑ̃ʁi də tuluz loˈtʁɛk] 24 November 1864 – 9 September 1901) was a French painter, printmaker, draughtsman, and illustrator, whose immersion in the colourful and theatrical life of Paris in the late 1800s yielded a collection of exciting, eleg...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa or simply Henri de Toulouse-Lautrec (24 November 1864 - 9 September 1901) was a French painter, printmaker, draughtsman, and illustrator, whose immersion in the colourful and theatrical life of fin de siècle Paris yielded an œuvre of exciting, elegant and provocative images of the modern and sometimes d...

 Henri de Toulouse-Lautrec, né le 24 novembre 1864 à Albi et mort le 9 septembre 1901 au château Malromé, est un peintre et lithographe français de la fin du XIXe siècle. Fils du comte Alphonse de Toulouse-Lautrec-Monfa (1838-1913) et d'Adèle Tapié de Celeyran (1841-1930), il grandit entre Albi, le château du Bosc (demeure de ses grands-parents) et ...

 Граф Анри́ Мари́ Раймо́н де Тулу́з-Лотре́к-Монфа́ (фр. Henri Marie Raymond comte de Toulouse-Lautrec Monfa [ɑ̃ʁi də tuluz loˈtʁɛk] 24 ноября 1864, Альби — 9 сентября 1901, замок Мальроме, Жиронда) — французский художник-постимпрессионист из графского рода Тулуз-Лотреков, мастер графики и рекламного плаката. Анри де Тулуз-Лотрек родился 24 ноября 1...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa, né le 24 novembre 1864 à Albi et mort le 9 septembre 1901 au château Malromé, est un peintre et lithographe français de la fin du XIXe siècle. Jeunesse Fils d'Alphonse, comte Alphonse de Toulouse-Lautrec-Monfa (1838-1913) et d'Adèle Tapié de Celeyran (1841-1930), il grandit entre Albi, le château du Bo...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa (* 24. November 1864 in Albi † 9. September 1901 auf Schloss Malromé, Gironde) war ein französischer Maler und Grafiker des Post-Impressionismus im ausgehenden 19. Jahrhundert. Berühmt geworden ist er für die Plakate, die er unter anderem für das Pariser Varieté Moulin Rouge am Montmartre anfertigte. H...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa oder einfach Henri de Toulouse-Lautrec (24 November 1864 - 9. September 1901) war ein Französisch Maler, Grafiker, Zeichner und Illustrator, dessen Eintauchen in die bunte und Theaterleben des Fin de Siècle Paris ergab ein œuvre von spannenden, elegant und provokativen Bildern der modernen und manchmal ...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa o, simplemente, Henri de Toulouse-Lautrec (24 noviembre 1864 a 9 septiembre 1901) fue un pintor francés, grabador, dibujante e ilustrador, cuya inmersión en la vida de colores y de teatro de fin de siglo en París produjo una obra de imágenes emocionantes, elegante y provocativa de la vida moderna y deca...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Montfa, conde de Toulouse-Lautrec-Montfa, conocido simplemente como Toulouse Lautrec o Lautrec (Hôtel du Bosc, Albi, 24 de noviembre de 1864 - Malromé, 9 de septiembre de 1901) fue un pintor y cartelista francés que se destacó por su representación de la vida nocturna parisiense de finales del siglo XIX. Se l...

 Анри Мари Раймон де Тулуз-Лотрек-Monfa или просто Анри де Тулуз-Лотрек (24 ноября 1864 - 9 сентября 1901), французский живописец, гравер, рисовальщик, и иллюстратор, чьи погружение в красочную и театральной жизни конца века в Париже дали творчество интересно, элегантные и провокационные образы современных, а иногда и декадентской жизни тех времен. ...

 亨利·德·土魯斯-羅特列克(Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa,簡稱Henri de Toulouse-Lautrec,1864年11月24日-1901年9月9日),法國貴族、後印象派畫家、近代海報設計與石版畫藝術先驅,為人稱作「蒙馬特之魂」。羅特列克承襲印象派畫家奧斯卡-克勞德·莫內、卡米耶·畢沙羅等人畫風,以及日本浮世繪之影響,開拓出新的繪畫寫實技巧。他擅長人物畫,對象多為巴黎蒙馬特一帶的舞者、女伶、妓女等中下階層人物。其寫實、深刻的繪畫不但深具針砭現實的意涵,也影響日後巴勃罗·毕加索等畫家的人物畫風格。 在繪畫上的成就以外,羅特列克以新概念創作之彩色海報帶動了海報設計的創新;他使用當時少用的石版畫技術,捨棄傳統西方繪畫的透視法,轉...

 玛丽· 雷蒙德· 亨利· 图卢兹 - 劳特累克Monfa或简单的亨利· 德· 图卢兹 - 劳特累克(1864年11月24日 - 1901年9月9日)是一位法国画家,版画家,制图员,插画,其浸泡在巴黎世纪末的丰富多彩的文艺生活产生了一个令人兴奋的,优雅的和挑衅性的图像这些次现代化,有时颓废生活的全部作品。图卢兹 - 劳特累克与塞尚,梵高,高更被称为后印象派时期最伟大的画家之一。成立香格里拉blanchisseuse,一个年轻的洗衣妇的早期绘画,22.4亿美元出售美国在2005年在克里斯蒂拍卖行拍卖的新纪录 玛丽· 雷蒙德· 亨利· 图卢兹 - 劳特累克,Monfa出生在法国南部 - 比利牛斯地区附近...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa ou simplesmente Henri de Toulouse-Lautrec (24 de novembro de 1864 - 9 de Setembro de 1901) foi um pintor francês, gravador, desenhista e ilustrador, cuja imersão na vida colorida e teatral de fin de siècle Paris produziu uma obra de imagens emocionantes, elegante e provocante da vida moderna e, por veze...

 Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec Monfa (Albi, 24 de Novembro de 1864 — Saint-André-du-Bois, 9 de Setembro de 1901) foi um pintor pós-impressionista e litógrafo francês, conhecido por pintar a vida boêmia de Paris do final do século XIX. Sendo ele mesmo um boêmio, faleceu precocemente aos 36 anos de sífilis e alcoolismo. Trabalhou por menos d...

 アンリ· マリー· レイモンド· ド· トゥールーズ· ロートレック-Monfaまたは単にアンリ· ド· トゥールーズ· ロートレック(1864年11月24日 - 1901年9月9日)は、フランスの画家版画家、素描家、イラストレーター、世紀末パリのカラフルな演劇生活の中で、その浸当時の近代的な、時には退廃的な生活の刺激的な、エレガントで挑発的な画像の全作品をもたらした。トゥールーズ· ロートレックは、ポスト印象派の時代の最も偉大な画家の一人として、セザンヌ、ゴッホ、ゴーギャンと一緒に知られています。ラblanchisseuse、若い洗濯屋の初期の絵は、米国2240万ドルで販売されたとき...

 アンリ・ド・トゥルーズ=ロートレック(ロトレック)(Henri de Toulouse-Lautrec, 1864年11月24日 - 1901年9月9日)は、19世紀のフランスの画家。日本では慣習的に「ロートレック」で呼ばれるが、正しくは「トゥルーズ=ロートレック(ロトレック)」でひとつの姓である。 南仏のアルビで生まれる。トゥールーズ=ロートレックの生家は、フランスの名家であり、伯爵家である。祖先は9世紀のシャルルマーニュ時代までさかのぼることができる。父のアルフォンス伯は、奇妙な服装をするなど、変わり者で有名であった。 トゥールーズ=ロートレックは、幼少期には「小さな宝石(プティ・ビジュー、仏: Petit Bijou)」と呼ばれて家中から可愛がられて育ったが、13歳の時に左の大腿骨を、...